Amnesia con attività sessuale (III)

Sono una donna di 45 anni, sposta e con una figlia di 22 anni. Ieri mi sveglio insiemi al mio marito, alle 07:30 lui mi saluta per andare a lavorare ed io rimango a letto, da lì in poi non ricordo nulla.
So che mi sono fatta la doccia e mi sono masturbata sotto la doccia perché ho registrato, ho messaggio con 4 persone ed i messaggi erano un po confusi, ho provato a chiamare il mio marito. Lui mi scrive ed io gli dico che ero confusa e che era successo dopo la doccia. Poi provo a chiamarlo ancora, lui risponde, li dico che non ricordo se dovevo andare a lavorare o no. A questo punto lui che non viene mai a pranzo a casa ha deciso di venire.

Mi trova in Camera da letto, al buio, asciugamano per terra, capelli in disordine e nuda. Di questo ho un vago ricordo...Mi alzo, era caldo ed io mi metto un maglione. Pranziamo ed io continuo a chiedere se l'ho avevo chiamato e che cosa avevo detto, li ho chiesto più di 10 volte.

Lui mi porta al pronto soccorso, io non mi ricordo nulla, di essere uscita di casa, la strada, dove abbiamo posteggiato, che mi hanno fatto il prelievo, preso la pressione, elettrocardiogramma e mi hanno portato in Tac.
Alla uscita dalla Tac comincio a essere lucida, riferisco l'infermiera che ho la vista offuscata, lei mi mette in una saletta, iniziò ad avere formicolio sul braccio sx. Mi fanno una ecografia del collo, una ecografia del cuore.
Tutti gli esami in PS sono negativi, esco con diagnosi sospetta TIA...

Nei giorni successivi faccio le punture di clexane, i nuovi esami del sangue sono normale, la RNM rivelano una zona di millimetri senza segnale. Ora aspetto il risultato dell' elettroencefalogramma che l'infermiera mi ha detto che non ha nitrato nulla di particolare. Ora devo mettere il Holter .

Ai medici non ho detto del mio orgasmo, mio marito ha detto di non farlo più.

Lei cosa ne pensa? É stata veramente un'Amnesia Globale Transitoria a causa della masturbazione? Io lo faccio di frequente e sono abituata a orgasmi forte.

Risposta:

Le fasi immediatamente pre- e post-orgasmo sono un periodo a rischio per la manifestazione di fenomeni di ipereccitabilità neuronale, spesso sotto forma di una cefalea acuta di tipo emicranico. Una TGA come lei la descrive è da considerarsi un equivalente emicranico, anche in assenza di cefalea o con un dolore solo vago ad es. cervicale. L’emicrania in generale può causare deficit neurologici transitori come ad es. disturbi della vista o del linguaggio. L’amnesia globale transitoria non è altro di un deficit transitorio della memorizzazione di contenuti nuovi (la registrazione su disco rigido per fare un analogia con un computer - il cervello alla fine è un maxicomputer).

Non importa quale sia esattamente l’attività sessuale. E’ l’orgasmo stesso che rende suscettibile a questo tipo di fenomeno, sulla base di una predisposizione biologica costituzionale e genetica.

Per prevenire, intanto, potrebbe cominciare a prendere magnesio, tipo Mag2 bustine, una bustina tutti i giorni. Se non dovesse essere sufficiente, ci sono altre opzioni farmacologiche soprattutto se avesse anche cefalea di tipo emicranico frequente.
Domande e risposte