Amnesia globale transitoria nel sonno

Volevo sapere se devo preoccuparmi per quanto accaduto. A seguito di un colpo di frusta ho iniziato a soffrire di cervicale e di mal di testa frequenti che mi hanno portato a richiedere un consulto.
I dottori mi hanno detto, a seguito dell'analisi dei diari, poteva dipendere dal ciclo mestruale dandomi una cura con integratori. Nel tempo la numerosità è diminuita, tuttavia da circa un mese si verificano mal di testa con sintomi diversi, o associati a quelli precedenti. Quelli nuovi sono delle stilettate(non so se è un termine usuale...) che mi svegliano anche durante il sonno. fino a qui tutto normale.

Ma una notte mi sono svegliata dal male ed ero disorientata...tuttavia la cosa si è risolta quasi subito. Pochi giorni fa mi sono nuovamente svegliata dal male e credo di aver avuto un problema di amnesia durato circa un'ora credo...non ricordo molto e soprattutto in modo confuso, comunque mi sono ritrovata vestita (alle tre di notte - assicuro che ero la sera ero in pigiama), con i libri sparsi qua e là (non lasciati come sempre) e con la sensazione di non sapere cosa ho fatto da quando mi sono svegliata (lo ricordo distintamente) a quando mi sono "risvegliata" vestita... mi devo preoccupare? Dov'esse capitare un altro fatto similare, come mi devo comportare? Mi sta venendo un po' d'ansia.

Risposta:

Probabilmente un'amnesia globale transitoria notturna (TGA), indotta dalle sue emicranie notturne. Essendo le TGA probabilmente una delle tante possibilità di manifestazione dell'emicrania (v. anche le altre domande / risposte qui sul sito) combacia bene con la restante sua anamnesi. Fondamentalmente è un sintomo innocuo, per evitarlo in futuro potrebbe comunque intensificare un pochino la farmacoprofilassi dell'emicrania scegliendo tra gli integratori soprattutto il magnesio a dosaggio sufficiente (almeno 300 mg di magnesio puro al giorno), tutto il resto tra gli integratori conta poco e aggiungendo eventualmente per iniziare un beta-bloccante (propranololo, metoprololo) a basso dosaggio. Molte volte è sufficiente il solo magnesio (anche se non c’è un deficienza di magnesio nel siero in quanto si tratta di aumentare i livelli intracellulari di magnesio che poi stabilizzano un pochino quello che succede a livello della membrana cellulare dei neuroni).
Domande e risposte