Atassia o emicrania?

a cura del Dr. Reinhard Prior - Specialista e Docente di Neurologia

Studio di Neurologia Roma
Studio di Neurologia Bari

Alcuni anni fa mentre stavo cenando mi son sentito mancare e mi sono adagiato sul divano dopo 5/6 minuti, mi sono alzato, e tutto era tornato normale. Non sapevo cosa mi fosse accaduto.
Alcuni anni fa mentre stavo cenando mi son sentito mancare e mi sono adagiato sul divano dopo 5/6 minuti, mi sono alzato, e tutto era tornato normale. Non sapevo cosa mi fosse accaduto. Non sono svenuto ed era rimasto sempre cosciente. Le crisi si sono ripetute nei giorni successivi con modalità particolari: lieve sensazione di testa leggera, qualche parola confusa, arti superiori che non rispondevano ai comandi del cervello (scrivevo male) e camminata da ubriaco: il tutto della durata tra i 30 secondi ed il minuto/minuto e mezzo.

Ho fatto tutti gli accertamenti possibili e immaginabili, una crisi mi è capitata davanti ad un primario ospedaliero Dopo essere stato ricoverato per una settimana sono stato dimesso senza una diagnosi e sono andato all'Istituto Carlo Besta di Milano dove anche lì mi hanno detto soltanto che dovevo fare una Video EEG in poligrafia. Potendolo fare a Pescara ho prenotato una visita da un primario di una clinica neurologica universitaria il quale, a seguito anche una crisi avuta durante la visita, mi ha diagnosticato un’atassia episodica di tipo 1 (EA1). Assumo tre compresse di DIAMOX 250 al giorno ma continuo ad avere crisi (anche se più lievi) ma sto prendento tutti gli effetti collaterali del farmacoHo letto da qualche parte che l'ACETAZOLAMIDE è più indicata nell’Atassia di tipo 2 (EA2) mentre per l'EA1 che interessa i cAnali di potassio andrebbe meglio la fenitoina.

Risposta:

Sarebbe poco caratteristico e poco probabile per un atassia episodica di manifestarsi la prima volta a 58 anni. 

Eventualmente ha sofferto in passato o soffre di emicrania e/o dolori cervicali? Anche l'emicrania, anche in assenza di dolore, può causare sintomi simili. Se continua ad avere sintomi bisognerebbe andare più in questa direzione, ad es. iniziando una farmacoprofilassi dell’emicrania per la quale acetazolamide non è in genere efficace.
Link utili