Emicrania o esordio di Sclerosi Multipla?

Le scrivo per chiederle cortesemente un parere sui sintomi che sto mostrando in quanto sono uno studente al V anno di medicina e noto una certa corrispondenza con i sintomi della Sclerosi Multipla.
Sono un ragazzo di 24 anni e per qualche giorno sono stato in un villaggio turistico in Sardegna, dove ho iniziato a manifestare i primi sintomi.

Domenica scorsa verso le 18 decido di andare a fare una lezione di spinning abbastanza impegnativa. Finita la lezione scendo dalla bicicletta ed avverto un leggero senso di vertigine e confusione, che però non mi impedisce di stare in equilibrio e tornare in camera normalmente. Dopo 10-15 minuti, fatta la doccia, manifesto sudorazione con colpi di calore e tachicardia, mi sdraio e noto che ho giramenti di testa se provo ad alzarmi ed iniziano dopo qualche minuto formicolii ad entrambe le mani (come se tremassero ma in realtà erano fermissime). Tutto questo dura 10 minuti e mi lascia con un senso di stordimento per tutta la sera. A cena mangio poco per nausea. La notte non ho dormito.

Lunedì e martedì mi sento stordito, ho lievi capogiri, a volte mi sembra quasi di svenire (senza che ciò si verifichi mai), e ho nausea durante e dopo i pasti. Mercoledì i sintomi migliorano ma non sono tornato normale; riprovo spinning ma divento presto tachicardico (90-100), mi sento strano (forse per la grande ansia di subire un altro attacco come quello precedente), per fortuna inizia a piovere e dobbiamo smettere dopo 10 minuti circa di attività. Ho sempre una lieve sensazione di stordimento, molto minore rispetto alla volta precedente (lo sforzo era molto meno intenso). Rimango con le pulsazioni elevate (circa 90) per diverso tempo dopo il recupero. Solo qualche lieve attacco di sudorazione e agitazione. Dopo cena ho sempre un po’ di nausea e quando vado a letto per 2/3 ore ho senso di nausea e vomito da supino che mi costringe a restare seduto e con gli occhi aperti. Poi passa tutto e mi addormento.

Giovedì e venerdì solo lieve nausea durante i pasti e stordimento per lo più dopo i pasti. In generale mi sento abbastanza bene e sembro aver recuperato. Venerdì pomeriggio tuttavia scompare il senso di stordimento e nausea e inizia uno strano intorpidimento muscolare alla gamba sx (polpaccio, per lo più). Alla notte improvvisamente una sensazione di "pelle tirata" e rarissimi formicolii al braccio sx soprattutto se a riposo. Muovendolo queste sensazioni si riducono di molto.

Sabato la sensazione alla gamba era ancora presente, ma nulla che mi impedisse di fare il viaggio di ritorno in aereo. A ciò si è aggiunta una sensazione di pelle tirata al collo nella parte sx. Al braccio sx il disturbo è molto minore. Dalla mezzanotte di ieri circa inizio a sentire una maggiore stanchezza, quasi una debolezza alla gamba sx, come se il muscolo fosse stanco dopo sport, sento la gamba più affaticata della dx anche se questo non compromette la mia stabilità. 

Ieri ho ancora il senso di debolezza a coscia e gamba sx con tensione muscolare del polpaccio e lievi formicolii ai muscoli. A riposo sento quasi i muscoli indolenziti. Quando cammino sento un po’ meno l'affaticamento e comunque non sono impedito in nessun tipo di movimento. Permangono solo quelle lievissime sensazioni al braccio sx. Al pomeriggio scompare la debolezza a coscia e gamba rimanendo solo la strana sensazione che avevo prima dal ginocchio in giù sempre a sx.

Alla sera dopo essermi seduto sulla poltrona torna un senso di vertigine che rimane lieve fino alla sera quando vado a letto. Subito dopo essermi sdraiato aumenta e dura qualche minuto per poi diminuire e lasciarmi addormentare.
Oggi la sensazione alla gamba sembra minore e sembra quasi scomparsa la sensazione al braccio sx. Tuttavia ho la sensazione in certi momenti di sentire la parte sx del corpo più calda (la gamba in particolare) senza che a livello cutaneo ciò sia apprezzabile realmente. A volte quando mi muovo torna una lieve sensazione vertiginosa.

Le chiedo scusa se sono stato lungo e dettagliato ma volevo cercare di darle il quadro più completo possibile. In questi giorni da dopo la prima manifestazione ho cercato molto su internet e sul libro che uso di neurologia e mi sembra di notare corrispondenza tra le prime manifestazioni di sm quali disturbi dell'equilibrio, parestesie e debolezza muscolare agli arti che possono insorgere dopo attività fisica (inoltre da qualche settimana mi capita di sentire ogni tanto una sensazione di calore sottocutaneo al fianco sx che dura qualche secondo, come se si rompesse qualcosa di caldo nel sottocute). Ho anche provato il segno di Lhermitte e piegando il capo in avanti, a parte al mattino appena sveglio un senso di stiramento delle prime vertebre, non ho nessuna scossa ad arti o schiena. Sono molto ansioso ed a volte non riesco a dormire dalla paura che possa essere sm, ho passato molto tempo a leggere varie testimonianze e siti sulla sm ma per quanto io possa essere teso non credo che un disturbo d'ansia possa darmi sintomi così "precisi". Quindi mi trovo a chiederle se secondo Lei i miei disturbi possono coincidere con un primo esordio di sclerosi multipla o se sono da imputare ad altro.

Risposta:

La sua lettera contiene due classici: uno studente di medicina che si immagina chi sa che (lo facevo anche io) e un sintomo che induce a sospettare la Sclersi Multipla. Inoltre, dà una bellissima descrizione di una sintomatologia molto spesso non riconosciuta ad essere di origine emicranicai. La SM causa sintomi permanenti, almeno per molti giorni o settimane prima che regrediscono. La sua è una specie di emicrania, vada a leggere nelle domande sull'emicrania del sito le lettere sull'emicrania basilare, in particolare le lettere sull'emicrania basilare, ce ne sono varie.Le mani con formicolio sono probabilmente parestesie da iperventilazione, perché aveva panico. Legga magari “tetania latente”. Come prevenzione, potrebbe prendere per ora regolarmente un po’ di magnesio (circa 400 mg al giorno), nel caso non fosse sufficiente ci sono varie opzioni per una profilassi farmacologica.
Domande e risposte