Emicrania scatenata da attività sportiva

Sono un uomo di 50 anni e soffro di emicrania da moltissimi anni.
Dopo un periodo di riposo (ferie) di 15 giorni praticamente senza crisi e avendo da una settimana ripreso ad allenarmi (una corsa aerobica di 50 minuti ogni due giorni, niente di clamoroso), mi sono accorto che ho una crisi alcune ore dopo ogni allenamento (allenamento alle 19, attacco la mattina successiva). E ho realizzato che anche in passato ho sempre sofferto di attacchi la domenica pomeriggio (gioco la domenica mattina). Seppure con molto ritardo ho capito insomma che deve esserci una relazione stretta tra esercizio fisico e attacchi di emicrania. Come posso risolvere la faccenda? Ma vi prego, non mi chiedete di cessare l'attività fisica.....

Risposta:

È ben noto che gli sforzi fisici possono stimolare le crisi di emicrania, ed è anche tipico un certo intervallo temporale tra sforzo e inizio dei sintomi. Potrebbe tentare una profilassi selettiva, prima di fare sport con uno dei farmaci utili nella prevenzione dell'emicrania (non tutti i farmaci sono utili nella prevenzione episodica, questo vale soprattutto per gli antidepressivi triciclici e le sostanze anticonvulsive). Oppure potrebbe vedere quale delle tante terapie abortive del dolore è la più effiace (il farmaco da lei citato contiene una combinazione di principi attivi e ci potrebbero essere soluzioni più semplici).
Domande e risposte