Pavor nocturnus o epilessia?

Mio figlio di otto anni mi preoccupa. Due anni fa circa, per due mesi, si è svegliato tutte le notti piangendo, chiedendo aiuto, occhi sbarrati di un nero profondo spaventoso, tremore, pallido in viso.
Durava circa dieci minuti, poi si addormentava e al suo risveglio non ricordava niente. Abbiamo tolto tv e videogiochi ed è migliorato molto. Ora ha ricominciato. Ha avuto una crisi con febbre, era pallido, tremava, aveva gli occhi sbarrati e straparlava chiedendo aiuto. Un'altra crisi con occhi tirati in su, pallido, tremore, nausea, mal di pancia. E poi stanotte. Stesse cose. Occhi sbarrati fissi.Sono preoccupata. Pensa che sia un problema legato ai videogiochi? Noi li abbiamo quasi del tutto eliminati, ma queste crisi si manifestano praticamente sempre quando la sera ci ha giocato oppure quando guarda anche solo dei video nel pc. Potrebbe essere epilessia?

Risposta:

Probabilmente si tratta di una specie di parasonnia, tipo pavor notturno, non epilessia. Sul pavor notturno trova molta informazione su Internet (non creda a tutto, spesso scrivono cose molto approssimative o errate). È benigno, e poi, crescendo, se ne va. Un po’ di calma in genere non guasta, perciò evitare videogiochi che eccitano, soprattutto di sera, evitare agitazioni in genere, è preferibile un ambiente domestico tranquillo e rilassato.
Domande e risposte