Stenosi della carotide del 70% - intervenire?

A mia madre, 74 anni, fumatrice, con pressione alta, è stata diagnosticata, con eco color doppler, la chiusura al 70% della carotide destra e del 55/60% di quella sinistra.
Amia madre, 74 anni, fumatrice, con pressione alta, è stata diagnosticata, con eco color doppler, la chiusura al 70% della carotide destra e del 55/60% di quella sinistra.
 
Nel mese di luglio ha avuto dei sintomi, vertigini, e la risonanza magnetica ha evidenziato delle piccole lesioni ischemiche.
 
Abbiamo consultato, un chirurgo vascolare, il quale ha consigliato l’intervento di chirurgia vascolare, ma mia madre ha sentito parlare anche dell’angioplastica, per cui non sappiamo cosa fare, Lei può darci un consiglio?

Risposta:

Va valutata inanzitutto la reale necessità dell'intervento (che è data solo se i sintomi sono veramente legati alla stenosi, 'vertigini' sono un sintomo poco specifico e non ci si basa sulla RM in questo tipo di valutazione). Il beneficio dell'intervento poi si riduce man mano ci si allontana nel tempo dal sintomo. Se non ci sono particolari fattori di rischio, è preferibile l'intervento. Rispetto ad ogni tipo di intervento probabilmente sua madre avrebbe un beneficio molto maggiore della sospensione definitiva del fumo, controllando poi ad es. ogni 6 mesi l’esam e del Doppler. Tutto ciò naturalmente è solo un giudizio approssimativo, in assenza di una conoscenza e/o visita personale. 
Domande e risposte